Businco Armando

11 giugno 1886 - [?]

Note sintetiche

Titolo di studio: Laurea
Occupazione: Medico

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 9 settembre 1943 - 21 aprile 1945)

Scheda

Armando Businco, da Nicolo e Rosa Corgiolu; nato l’11 giugno 1886 a Jerzu (NU). Nel 1943 residente a Bologna. Medico, professore universitario.
Direttore dell'Istituto di anatomia patologica dell'università di Bologna dal 1936. Membro di GL, il 18 agosto 1944 fu catturato dai nazisti ed accusato di aver contribuito ad impedire la totale rapina della dotazione di radium dell'Istituto di radiologia. Fu trattenuto presso la casa del fascio di via Manzoni fino al 30 agosto 1944, quindi trasferito nella sede delle SS di via Santa Chiara dove fu a lungo interrogato.
Incarcerato per un mese in San Giovanni in Monte, fu poi internato a Fossoli (Carpi - MO), a Peschiera del Garda (VR) e quindi inviato a Brescia dove, con l'aiuto di alcuni amici, trovò rifugio fino all'1 maggio 1945.
Riconosciuto partigiano nell'8a brigata Masia GL dal 9 settembre 1943 alla Liberazione.Ha pubblicato: Il tributo di sangue per la Liberazione dell’Istituto di Anatomia Patologica di Bologna, in "Umanità", 28 luglio 1945.Testimonianza in RB3. [B]

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Eventi

Luoghi

 Lager

Lager

Campi di detenzione, lavoro forzato e sterminio
Deportato e sopravvissuto