Atti Floriano

Atti Floriano detto Gianni

16 settembre 1922 - 30 agosto 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 9 settembre 1943 - 30 agosto 1944)

Scheda

Floriano Atti, nome di battaglia "Gianni", da Enrico ed Erminia Atti; nato il 16 settembre 1922 a Bentivoglio. Nel 1943 residente a Bologna. Licenza elementare. Operaio.
Prestò servizio militare negli autieri dal febbraio 1942 all'8 settembre 1943.
Fu attivo nel Veneto nella divisione Belluno e successivamente nella 7a brigata GAP Gianni Garibaldi e nella 1a brigata Irma Bandiera Garibaldi a Bologna.
Già rinchiuso in carcere venne fucilato al poligono di tiro di Bologna il 30 agosto 1944 assieme ad altri 11 antifascisti e partigiani per una misura di rappresaglia decisa dai fascisti a seguito di atti di giustizia compiuti dai partigiani. L'annuncio dell'avvenuta fucilazione (ve su "il Resto del Carlino" del 31 agosto 1944.
Riconosciuto partigiano dal 9 settembre 1943 al 30 agosto 1944.
Gli altri undici fucilati sono i seguenti: Renato Bentivogli, "Renè"; Luciano Bracci, "Toro"; Gaetano Bussolari, "Maronino"; Arturo Garagnani; Celestino Garagnani; Giocondo Musi; Luciano Nanni; Agostino Pietrobuoni; Alfonso Sghinolfi (errato: Schinolfi); Renato Sordi; Cesare Zanasi. [Luigi Arbizzani]

Note

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Multimedia
La settima GAP a Bologna
La settima GAP a Bologna

Intervista a Lino "William" Michelini, Presidente ANPI Emilia Romagna sulla Settima GAP

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB