Puppini Umberto

Puppini Umberto

6 Agosto 1884 - 21 Maggio 1946

Note sintetiche

Titolo di studio: Laurea
Causa della morte: Malattia
Occupazione: Professore universitario

Scheda

Puppini Umberto nasce a Bologna il 16 agosto 1884. Già orfano di padre alla nascita, riesce a completare gli studi superiori e ottiene la laurea nel luglio 1908 nei tre anni della Scuola di applicazione per ingegneri.

Nel 1912 diventa libero docente presso la cattedra di idraulica, che manterrà ed implementerà fino al 1932. Il 22 settembre 1913 si sposa con Luisa Giordani e da questo matrimonio nascono quattro figli. Durante la Prima guerra mondiale, è tenente di artiglieria e vi presta servizio logistico, venendo congedato col grado di maggiore.
Il 4 marzo 1923 diventa sindaco di Bologna con una preferenza di 40000 voti e si iscrive al fascio il 2 novembre dello stesso anno.
Il 31 ottobre 1926, il sindaco Puppini si trova seduto in auto accanto a Mussolini quando subisce l’attentato attribuito al giovane Anteo Zamboni.
Il proiettile non colpisce Mussolini, ma attraversa il cappello a cilindro che Puppini teneva sulle ginocchia, andandosi a conficcare nella portiera dell’automobile.
Viene destituito il 26 dicembre 1926, in seguito alla soppressione della carica elettiva del sindaco.
Torna all’insegnamento di idraulica e nel novembre 1927 viene nominato direttore della Scuola di applicazione per ingegneri, incarico mantenuto sino al 1932.
Nell’aprile 1929 viene eletto deputato alla Camera del Regno nella XXVIII Legislatura. Nel 1931-’32 diventa membro del Consiglio superiore dei Lavori pubblici e nel luglio 1932 viene nominato sottosegretario alle finanze.
Riconfermato deputato per la XXIX Legislatura, Puppini diventa presidente dell’AGIP il 28 gennaio 1935, fino al novembre 1939.
Dopo la Liberazione subisce il processo di epurazione all’interno dell’Alma Mater di Bologna, ma ne esce senza grosse ripercussioni.
Muore il 21 maggio 1946 a Bologna per infarto.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Eventi

Luoghi

Persone

Bibliografia
"Nuova amministrazione, nuova classe dirigente", in "Storia di Bologna-Bologna in età contemporanea 1915-2000"
Fiorenza Tarozzi
2013 Bologna Bononia University Press
Il fascismo a Bologna
Ivan Spada
2021 Roma RedStar Press