Pratello, del

Pratello, del

via del Pratello

Scheda

Da piazza Malpighi a via Monaldo Calari.
Prima documentazione dell'odonimo: 1184 (burgo Peradelli).


Questa via antichissima (è documentata fin dal XII secolo) ha mantenuto inalterato il suo nome fino ad oggi.
Il nome Pratello non deriva da prato, come potrebbe sembrare, ma da Peradello, diminutivo di Pero.

Siamo quindi di fronte ad uno dei tanti odonimi bolognesi che fanno riferimento a particolari tipi di piante che evidentemente erano presenti nei paraggi delle vie interessate. Si vedano i casi di Frassinago, Nosadella, Belmeloro, etc.

Fino al secolo XVIII si usava l’odonimo Pradello o Peradello. Si cominciò ad usare Pratello durante il XVIII secolo. Quest’ultimo nome fu ufficializzato dalle lapidette della riforma napoleonica, per essere poi “standardizzato” con la riforma del 1873-78 in via del Pratello.

link al sito Origine di Bologna

Leggi tutto

Luoghi

Eventi

Opere

Bibliografia
Cose notabili della città di Bologna ossia Storia cronologica de' suoi stabili sacri, pubblici e privati
Guidicini G.
1868 Bologna
Le vie di Bologna
Fanti Mario
2000 Bologna Istituto per la Storia di Bologna
Antica fondazione della citta di Bologna degnissima madre de'studj ...
Gianandrea Taruffi
1738 Bologna Bartolomeo Borghi negli Orefici all'Angelo Custode
Nomi et cognomi di tutte le strade, contrade et borghi di Bologna
Giovanni Zanti
1583 Bologna Rist. anast Bologna : Grafis
Origine delle Porte, Strade, Borghi Contrade, Vie, Viazzoli, Piazzole, Salicate, Piazze, e Trebbi dell'Illustrissima Città di Bologna con i loro Nomi, Pronomi, e Cognomi
Camillo Scaligeri della Fratta (pseudonimo di Adriano Banchieri)
1635 Bologna Clemente Ferroni
Origine di Bologna (www.originebologna.com)
Carlo Pelagalli
2015 Bologna Sito web
Origine di tutte le strade, sotterranei e luoghi riguardevoli della citta di Bologna
Ciro Lasarolla [i.e. Carlo Salaroli]
1743 Bologna
Apri mappa