Praduro e Sasso (oggi Sasso Marconi, BO)

Praduro e Sasso (oggi Sasso Marconi, BO)

Scheda

PRADURO E SASSO (oggi SASSO MARCONI)
Praduro e Sasso, che dal 1938 si chiama Sasso Marconi in onore di Guglielmo Marconi, è un comune bolognese situato subito a sud del capoluogo Bologna, nella prima zona collinare dell'Appennino bolognese.
All'epoca dell'unificazione d'Italia Praduro era un comune prevalentemente agricolo, con una scarsa presenza industriale limitata a poche attività, in particolare alle cave.
Con la costruzione delle grandi vie di comunicazione - il ponte sul Reno nel 1860, la tratta ferroviaria Bologna-Sasso-Vergato nel 1862, la strada della Setta che porta fino in Toscana – la località si trovò al centro dei traffici tra Bologna e la Toscana, e a Praduro fiorirono locande, osterie, mercati, fiere e stazioni, tutte attività legate al commercio e al turismo.
Praduro fu anche sede di importanti innovazion tecnologiche: nella frazione di Pontecchio operava infatti lo scienziato Guglielmo Marconi, che nel 1895 condusse gli esperimenti che lo portarono all'invenzione del telegrafo senza fili.
La realtà sociale di Praduro era molto povera: la maggior parte della popolazione, infatti, era alle dipendenze di pochi possidenti che costituivano la classe dirigente; questi braccianti, fittavoli, coloni erano in perenne crisi economica, ma anche restii a chiedere lavoro e aiuto ai comuni limitrofi. I più miserabili si trovavano a vivere nelle grotte scavate sotto la Rupe del Sasso fino al crollo avvenuto nel 1892, che causò la morte di 14 persone.
Si tentava di ovviare alla mancanza di lavoro in maniera paternalistica, impiegando questa gente nella costruzione di strade e ferrovie, ma si evitava diaffrontare il problema alla radice, ovvero alle problematiche dovute alla mancanza o precarietà di lavoro e al peso delle tasse.
Anche a Praduro si sentirono gli echi della Grande Guerra: i sassesi caduti furono 197; a questi si aggiungono anche il caduto di Castel del Vescovo, i due di Pontecchio, all'epoca comuni autonomi, e i cinque dell'ormai scomparso comune di Sabbiuno di Monte. A loro memoria il comune pose, nel dopoguerra, una targa commemorativa con i loro nomi.

Bibliografia: Maria Carmela Passaniti, Un comune del bolognese: Praduro e Sasso fra '800 e '900, Sasso Marconi, Gruppo di studi “Progetto 10 Righe”, 2004; http://www.sassomarconifoto.it/index.php/storia/

Leggi tutto

Luoghi

Eventi

Persone

231 biografie:

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z 0-9 TUTTI

Sono nati in questo luogo

201 biografie:

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z 0-9 TUTTI

Morti in questo luogo

Neri Sisto

Neri Sisto

Praduro e Sasso (oggi Sasso Marconi, BO), 12 gennaio 1918

Pini Enrico

Pini Enrico

Praduro e Sasso (oggi Sasso Marconi, BO), 19 Luglio 1928

Risiedevano in questo luogo

198 biografie:

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z 0-9 TUTTI
Multimedia
Bologna | Galôpa

Galôpa - Raccolta a Praduro e Sasso. Da Gaspare Ungarelli; Le vecchie danze italiane ancora in uso nella provincia bolognese, 1894. Courtesy Carlo Pelagalli.

Bologna | Giardinîra

Giardinîra - Raccolta a Praduro e Sasso. Da Gaspare Ungarelli; Le vecchie danze italiane ancora in uso nella provincia bolognese, 1894. Courtesy Carlo Pelagalli.

Bologna | Manfrenna Mudnaisa

Manfrenna Mudnaisa - Raccolta a Praduro e Sasso. Da Gaspare Ungarelli; Le vecchie danze italiane ancora in uso nella provincia bolognese, 1894. Courtesy Carlo Pelagalli.

Documenti
Sasso Marconi - cronache di allora e di dopo
Tipo: PDF Dimensione: 535.40 Kb

"Sasso Marconi - cronache di allora e di dopo", stralcio del libro scritto da Renato Giorgi. © Comune di sasso Marconi - Edizioni Ape Bologna.

Apri mappa