Ritratto di Giuseppe Garibaldi

Ritratto di Giuseppe Garibaldi

1900 ca.

Scheda

Iconografia del tutto inedita per un ritratto di Giuseppe Garibaldi al punto da far sospettare alcuni studiosi che l'uomo dipinto non sia nemmeno l'Eroe dei due Mondi. Alberto Rodella (com.or. 2012) ritiene verosimilmente che l'uomo ritratto non sia Garibaldi in persona, ma piuttosto un modello, scelto per una certa somiglianza con Garibaldi, e utilizzato da Masotti anche nel dipinto con La morte di Anita Garibaldi, datato 1904, conservato presso la Pinacoteca di Bologna (S. Rubini, (a cura di) Passione patriottica. Fatti e Arte del Risorgimento dal Territorio all'Italia, Bologna 2011, p.42). A proposito del modello utilizzato da Masotti per quel quadro, Alfredo Baruffi nel suo romanzo i Giambardi della sega (Bologna 1940, p. 284) racconta "Alberto Caburazzi, poeta sfaccendato, sembrò subito un possibile Garibaldi: si lasciasse soltanto crescere la fulva barba ed i capelli , e di più non gli si chiedeva per adattare il suo aspetto alla bisogna" . E' quindi probabile che il nostro dipinto sia stato realizzato in precedenza al dipinto sopracitato, per studiare il modello Alberto Caburazzi.

In collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna.

Leggi tutto

Eventi

Persone

Multimedia
Volontari bolognesi nell'impresa dei Mille
Volontari bolognesi nell'impresa dei Mille

Mirtide Gavelli, Volontari bolognesi nell'impresa dei Mille. Video realizzato in ocacsione della rassegna "La Storia #aportechiuse", marzo-maggio 2020.

Documentario | Bologna nel Lungo Ottocento (1794 - 1914)
Documentario | Bologna nel Lungo Ottocento (1794 - 1914)

Documentario - Bologna nel lungo Ottocento (1794 - 1914), 2008. La città felsinea dall'età napoleonica allo scoppio della Grande Guerra.

Bologna post unitaria
Bologna post unitaria

Quadro socio politico della Bologna post unitaria nel periodo 1859-1900. Intervista ad Alberto Preti. A cura del Comitato di Bologna dell'istituto per la storia del Risorgimento italiano. Con il contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. www.vedio.bo.it