Lollini | ferri chirurgici

Lollini | ferri chirurgici

1836 | 1908

Scheda

Per Pietro (1818-1883) e Paolo (1825-1868) Lollini, arrotini in una bottega la cui attività era iniziata nel 1836, cruciale si era rivelato l’incontro con Francesco Rizzoli, chirurgo agli inizi della sua brillante carriera, il quale era solito affidare a loro l’affilatura di strumenti chirurgici. I suoi suggerimenti li avevano spinti a costruire delle copie e poi a realizzarne dei nuovi, di concezione originale. Nel settore primeggiavano i costruttori inglesi e francesi, ma i fratelli Lollini si erano ben presto affermati per la qualità delle loro lavorazioni. Lo testimoniano i premi, ben 21 dal 1851 al 1892, ottenuti nelle esposizioni in Italia ed all’estero, tra cui quelle mondiali di Londra e Parigi, nel 1862 e 1867, ed i rapporti con illustri chirurghi di Bologna e Firenze. Nonostante il prestigio acquisito, la gestione della Ditta aveva avuto momenti difficili: la costituzione nel 1864 di una Società in accomandita con 27 soci, poi sciolta nel 1879; un fallimento concordato nel 1888; la morte di Pietro e Paolo Lollini, negli anni Ottanta, con il subentro dei rispettivi figli Cesare (1850-1911) ed Augusto (1865-1954); lo spostamento della fabbrica da Via Belfiore a Via Riva Reno; le crisi del mercato ed il moltiplicarsi dei concorrenti. Gli 80 operai iniziali si erano ridotti a 25 nel 1882, poi risaliti a 40, con 10 falegnami a domicilio, nel 1899. Non erano comunque mai venute meno le forniture al Servizio Sanitario del Ministero della Guerra, icui ordinativi erano iniziati nel 1866, proseguendo fino alla fine del secolo. Augusto aveva lasciato nel 1903 la Ditta per le Officine Ortopediche Rizzoli, la cui gestione era stata affidata nel 1898 alla Fratelli Lollini, con un apporto di macchine e maestranze, e delle quali egli era fin d’allora tecnico-gerente. Lascerà questo incarico alla fine del 1915, trasferendosi a Milano per dirigere l’Officina Nazionale protesi per mutilati di guerra. La Fratelli Lollini aveva cessato l’attività, in seguito a fallimento, nel 1908.

Enrico Bottrigari nella sua Cronaca di Bologna (Zanichelli, 1960) ricorda che all'Esposizione di Belle Arti di Bologna del novembre 1855 "fra gli oggetti appartenenti all'industria Bolognese tengono il primo posto una Bilancia metrica di ragguaglio, addimostrante il preciso rapporto fra il sistema dodicesimale ed il sistema metrico decimale, lavoro del Francesco Lollini. I fratelli Pietro e Paolo Lollini hanno fatto una bella mostra di ferri chirurgici per ostetriche operazioni, per amputazioni, per Litotripsia, per le malattie uretro-vescicali, lavori sorprendenti per finitezza e per la loro utilità". Sempre Bottrigari ricorda che all'Esposizione Universale di Parigi del 1867 "ottennero la medaglia d'Oro i nostri concittadini Lollini pe' loro ferri chirurgici", mentre all'Esposizione di Londra del 1862 si aggiudicarono il primo premio. La tomba di famiglia è collocata nella Sala del Colombario della Certosa di Bologna.

Leggi tutto

Eventi

Persone

Multimedia
Bologna nella Restaurazione
Bologna nella Restaurazione

Bologna nella Restaurazione, 1814 | 1873. Intervista ad Otello Sangiorgi. A cura del Comitato di Bologna dell'istituto per la storia del Risorgimento italiano. Con il contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. www.vedio.bo.it

www.vedio.bo.it#sthash.V0NR1vdM.dpuf
L'economia bolognese dall'unità alla grande crisi agraria - 1859 | 1880
L'economia bolognese dall'unità alla grande crisi agraria - 1859 | 1880

Intervista ad Alberto Preti. A cura del Comitato di Bologna dell'istituto per la storia del Risorgimento italiano. Con il contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. www.vedio.bo.it

Bologna post unitaria
Bologna post unitaria

Quadro socio politico della Bologna post unitaria nel periodo 1859-1900. Intervista ad Alberto Preti. A cura del Comitato di Bologna dell'istituto per la storia del Risorgimento italiano. Con il contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. www.vedio.bo.it

Documenti
Guida artistica commerciale industriale
Tipo: PDF Dimensione: 3.03 Mb

Guida artistica, commerciale ed industriale per l'interno della città di Bologna; anno settimo, Bologna, Società Tipografica dei Compositori, 1872. Collezione privata.