Memoriale della Shoah

Memoriale della Shoah

2016

Scheda

Il 27 gennaio 2016 è stato inaugurato Il Memoriale della Shoah, costruito nella nuova piazza realizzata tra via Carracci e il ponte Matteotti, luogo d’ingresso alla stazione dell’Alta Velocità. Il Memoriale è frutto del progetto di Onorato di Manno, Andrea Tanci, Gianluca Sist, Lorenzo Catena e Chiara Cucina, vincitori del Concorso internazionale voluto dalla Comunità ebraica di Bologna. La giuria che ha esaminato i progetti concorrenti era presieduta da Peter Eisenman, autore del memoriale dell’Olocausto a Berlino. Due blocchi di acciaio alti 10 metri si fronteggiano convergendo l’uno verso l’altro fino a delimitare una fessura larga appena da far passare una persona. Ai lati, orbite vuote sovrastano il percorso ripetendosi in maniera ossessiva in tutte le direzioni. Rappresentano le celle dei deportati; il vuoto lasciato da chi le occupava. Ma esiste un’altra faccia del Memoriale: una facciata liscia – dove il perimetro delle celle si indovina solo attraverso lievi sporgenze – pensato espressamente per riflettere suoni, luci e immagini.

Il monumento è pensato come un magnete: vuole attirare le persone, farle riflettere, discutere, pensare su quanto è accaduto nella storia: sulla Shoah e sui nomi che lo sterminio ha assunto nelle diverse lingue e culture cha ha cercato di estinguere. Le cavità cubiche che si ripetono morbose convergono sul visitatore trasmettendo il malessere che raffigurano. Anche la scelta del materiale – l’acciaio cor-ten che si corrode all’aria aperta – suggerisce l‘oppressione di ciò che rappresenta. Nei blocchi, però, la profondità spaziale assume il ruolo del tempo: sulla faccia interna ciò che è avvenuto, sulla faccia esterna, l’oggi. Il Memoriale non è un punto di arrivo, ma la scintilla di un processo culturale e di vita capace di catalizzare interesse, quesiti e una continua riflessione nella città.

A cura del Museo Ebraico di Bologna

Leggi tutto

Organizzazioni

Eventi

Luoghi

Opere

Persone

Multimedia
Memoriale della Shoah
Memoriale della Shoah

27 gennaio 2016. Inaugurazione Memoriale della Shoah di Bologna.

Sopravvivere al Lager - racconto di Adelmo Franceschini
Sopravvivere al Lager - racconto di Adelmo Franceschini

contributo inserito nella collana "Videoalbum" con la regia di Antonella Restelli, Anzola dell'Emilia 4 dicembre 2000

Sopravvivere al Lager - racconto di Adelmo Franceschini parte 2
Sopravvivere al Lager - racconto di Adelmo Franceschini parte 2

contributo inserito nella collana "Videoalbum" con la regia di Antonella Restelli, Anzola dell'Emilia 4 dicembre 2000

Documenti
Ebrei e fascismo a Bologna
Tipo: PDF Dimensione: 8.86 Mb

Nazario Sauro Onofri, Ebrei e fascismo a Bologna, Editrice Grafica Lavino, Bologna, 1989

Partigiani ebrei dell'Emilia (I)
Tipo: PDF Dimensione: 304.03 Kb

Gina Formiggini, Stella d'Italia, Stella di David. Gli ebrei dal Risorgimento alla Resistenza. Capitolo X - I PARTIGIANI EBREI DELL'EMILIA, pag. 94, 99. © U. Mursia & C. 1970

Antico ghetto ebraico (L')
Tipo: PDF Dimensione: 662.54 Kb

L’antico ghetto ebraico di Bologna, in pieno centro medievale, mostra ancora oggi la sua struttura originaria: un dedalo di viuzze e passaggi sospesi, ponti coperti e piccole finestre raccontano la storia di un’intera comunità.

Comunità israelitica bolognese
Tipo: PDF Dimensione: 45.17 Kb

Nazario Sauro Onofri, La Comunità israelitica bolognese. Da sant'Ambrogio alle lotte partigiane 1943/45.

Morire per amore
Tipo: PDF Dimensione: 2.34 Mb

Morire per amore - Arte e Resistenza a Bologna; 20 dicembre 2003 - 28 febbraio 2004, Bologna, ex Chiesa di San Mattia.

Apri mappa