Masotti  Giovanni

Masotti Giovanni

15 Giugno 1873 - 27 Agosto 1915

Note sintetiche

Scheda

Pittore, nasce a Bologna il 15 giugno 1873. Studia pittura al Collegio Artistico Venturoli dal 1885 al 1893. Espone nelle principali manifestazioni artistiche cittadine dell'epoca, tra cui la I Esposizione dell'Associazione Francesco Francia. Nel 1902 vince il Premio Cincinnato Baruzzi. Il suo stile e la scelta dei soggetti rivelano una propensione verso i temi del paesaggio e verso i soggetti storici, affrontati con tono verista. Nei primi anni del secolo, influenzato dal pensiero di Alfonso Rubbiani, collabora alla decorazione di interni privati e pubblici, come il Caffè San Pietro e la Pasticceria Rovinazzi. A proposito del modello utilizzato da Masotti per il "Ritratto di Garibaldi", Alfredo Baruffi nel suo romanzo i Giambardi della sega (Bologna 1940, p. 284) racconta "Alberto Caburazzi, poeta sfaccendato, sembrò subito un possibile Garibaldi: si lasciasse soltanto crescere la fulva barba ed i capelli, e di più non gli si chiedeva per adattare il suo aspetto alla bisogna". Muore il 27 agosto 1915 a Torino, ed ora riposa nella tomba di famiglia collocata nel Chiostro Maggiore, portico nord-est.

Così viene ricordato nel "Resto del Carlino" di Bologna del 30 agosto: "Ci arriva da Torino la triste notizia della morte avvenuta in quella città del pittore bolognese prof. Giovanni Masotti, a soli 42 anni. Per parecchi anni il Masotti, finiti gli studi accademici, lavorò in Bologna e fu tra i più ardenti giovani nell'esprimere il suo sentimento artistico sia nelle discussioni sia nelle opere. Ingegno di coloritore brioso e audace, fantasia feconda e ricca nella decorazione a fresco, amante di particolari contrasti di luce o di forme nelle figure. Come uomo, ebbe forti amicizia per le sue qualità d'animo; ma non gli mancarono avversari per la franchezza del suo temperamento. E' giusto che la sua scomparsa acerba non rimanga senza sincero rimpianto di concittadini e di amici. Ricordiamo brevemente l'opera sua. Fu allievo del Collegio Venturoli, da cui uscirono parecchi insigni artisti, e ne vinse il pensionato con magnifici saggi. Nel 1902, col quadro "Bandiera bianca" vinse il concorso del Premio Baruzzi, ed un altro premio lo stesso anno vinse all'esposizione del Francia col quadro "L'Anonima". Fu apprezzato ed acquistato in esposizione di altre città italiane, come a Milano, ed anche in alcune straniere. Diversi ritrovi pubblici della nostra città furono decorati dal Masotti, e citiamo per es. il Caffè di S. Pietro. Trattò la pittura sacra con originale sentimento. Apparteneva all'Accademia di Belle Arti come Professore Onorario. Sommi artisti, come Ettore Tito, Sezanne, tartarini, Rubbiani, avevavno intravisto fin dalle prime opere un avvenire brillante in quel giovane pittore, ma purtroppo la sorte gli divenne evversa. Negli ultimi anni aveva avuto, per concorso, l'insegnamento del disegno nella R. Scuola Normale di Aosta. Inviamo le nostre condoglianze alla famiglia".

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Persone

Multimedia
Angelo Venturoli - Una Eredità Lunga 190 Anni
Angelo Venturoli - Una Eredità Lunga 190 Anni

Video dedicato alla mostra "Angelo Venturoli - Una Eredità Lunga 190 Anni", 19 aprile - 14 giugno 2015 | Comune di Medicina, Palazzo della Comunità, Museo Civico.

Angelo Venturoli - Una Eredità Lunga 190 Anni
Angelo Venturoli - Una Eredità Lunga 190 Anni

Video dedicato alla mostra "Angelo Venturoli - Una Eredità Lunga 190 Anni", 19 aprile - 14 giugno 2015 | Comune di Medicina, Palazzo della Comunità, Museo Civico.

Bologna post unitaria
Bologna post unitaria

Quadro socio politico della Bologna post unitaria nel periodo 1859-1900. Intervista ad Alberto Preti. A cura del Comitato di Bologna dell'istituto per la storia del Risorgimento italiano. Con il contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. www.vedio.bo.it

Documenti
Esplorando l’archivio del Collegio Venturoli
Tipo: PDF Dimensione: 178.80 Kb

Di Francesca Serra. Testo tratto dal catalogo della mostra "Angelo Venturoli - Una eredità lunga 190 anni" Medicina, 19 aprile - 14 giugno 2015. Copyright © Fondazione Collegio Artistico Venturoli.

Giornale del Segretario
Tipo: PDF Dimensione: 249.12 Kb

Giornale del Segretario - Memorie dell'Alunnato. Periodo 1895 - 1897. Manoscritto conservato nel Collegio Artistico Venturoli di Bologna.