Martelli Ettore

19 dicembre 1903 - [?]

Note sintetiche

Occupazione: Mezzadro

Scheda

Ettore Martelli, da Alessandro e Giustina Tartaglia; nato il 19 dicembre 1903 a Castel Guelfo di Bologna. Mezzadro.
Di famiglia socialista, tra le più note del circondario, fu oggetto con i suoi familiari, di gravi rappresaglie fasciste, aggressioni, bastonature, boicottaggi.
Membro del PCI dal 1923, continuò a svolgere attività clandestina finché, nel 1931, per sottrarsi all'arresto espatriò illegalmente in Francia, dove continuò a svolgere attività antifascista nel Fronte popolare.
Nel gennaio 1937, assieme a un gruppo di bolognesi, entrò in Spagna, per combattere in difesa della Repubblica e contro i rivoltosi capeggiati dal generale Francisco Franco. Incorporato nella compagnia italiana del battaglione Dimitrov, combattè a Morata de Tajuna rimanendo ferito alla gamba destra. Guarito, riprese il suo posto di combattimento nella brigata Garibaldi.
Lasciò la Spagna il 7 febbraio 1939. Venne internato nel campo di concentramento di Argelès-surMer: dopo alcuni mesi evase.

Partecipò alla resistenza francese nelle FFI. Il fratello Luigi cadde nella Resistenza. [AR]

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Persone