Marani Alberto detto Fulmine

6 maggio 1920 - [?]

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza scuola media inferiore
Occupazione: Militare Serv. Permanente Effettivo

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 9 settembre 1943 - 17 aprile 1945)

Scheda

Alberto Marani, «Fulmine», da Antonio e Imelde Masi; nato il 6 maggio 1920 a Casalfiumanese. Nel 1943 residente a Castel San Pietro Terme. Licenza di scuola media inferiore. Sottufficiale dell'esercito.
Prestò servizio militare nella GAF in Croazia, con il grado di sergente, dal 14 marzo 1940 all'8 settembre 1943.
Catturato dai tedeschi, riuscì ad evitare l'internamento in Germania, fuggendo con un commilitone. Dopo due giorni di marcia, rientrò a Castel San Pietro Terme.
Militò nel battaglione SAP della 66a brigata Jacchia Garibaldi con funzione di comandante di compagnia e operò per tutto il 1944 tra le località Molino Nuovo e San Martino in Pedriolo nella valle del Sillaro.
Nell'inverno 1944-45 guidò un numeroso gruppo di civili oltre la linea del fronte e raggiunse la zona liberata di Sassoleone (Casalfiumanese).
Il padre Antonio cadde nella Resistenza.
Riconosciuto partigiano con il grado di sottotenente dal 9 settembre 1943 al 17 aprile 1945. Ha pubblicato: Il ribelle. [O]

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Eventi

Persone