Levi Ada

Levi Ada

28 dicembre 1893 - 25 febbraio 1944

Note sintetiche

Causa della morte: Deportazione
Occupazione: Casalinga

Scheda

Ada Levi, da Gustavo e Amelia Cividali; nato il 28 dicembre 1893 a Bologna; ivi residente nel 1943. Casalinga. Membro della comunità israelitica bolognese, venne catturata dai nazifascisti a Lavena Ponte Tresa (VA) il 14 gennaio 1944. Transitata dal campo di Fossoli, deportata in campo di concentramento ad Auschwitz (Polonia) dove mori il 25 febbraio 1944 insieme con il marito Giorgio Aldo e i figli Angelo e Sergio Cividali. Il tribunale civile di Bologna ha emesso la sentenza di morte presunta in data 24/3/63.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

 Lager

Lager

Campi di detenzione, lavoro forzato e sterminio
Deportato e deceduto

Persone

Documenti
Ebrei e fascismo a Bologna
Tipo: PDF Dimensione: 8.86 Mb

Nazario Sauro Onofri, Ebrei e fascismo a Bologna, Editrice Grafica Lavino, Bologna, 1989

Comunità israelitica bolognese
Tipo: PDF Dimensione: 45.17 Kb

Nazario Sauro Onofri, La Comunità israelitica bolognese. Da sant'Ambrogio alle lotte partigiane 1943/45.

Antico ghetto ebraico (L')
Tipo: PDF Dimensione: 662.54 Kb

L’antico ghetto ebraico di Bologna, in pieno centro medievale, mostra ancora oggi la sua struttura originaria: un dedalo di viuzze e passaggi sospesi, ponti coperti e piccole finestre raccontano la storia di un’intera comunità.