Riforma toponomastica napoleonica

Riforma toponomastica napoleonica

1801

Scheda

E' con il governo filofrancese della Repubblica Cisalpina che si concretizzò a Bologna l'esigenza di avere una odonomastica ufficiale. Fino a tutto il XVIII secolo non esistettero targhe stradali ufficiali indicanti gli odonimi. Questi erano usati per fini fiscali nei Campioni delle strade (Assunteria d’Ornato), campioni che riportavano i nomi delle vie tradizionalmente in uso, ma mai ufficializzati, con conseguente variazione sia dei nomi stessi, sia delle estensioni delle vie caratterizzate dai singoli odonimi. Il 22 giugno 1801 (3 messidoro anno IX repubblicano) venne decisa (ed attuata nel giro di pochi mesi) la muratura, alle estremità di ogni via, di lapidette (come le chiamò il Guidicini e come si continuerà a chiamarle qui) dove era inciso il nome della via stessa. L’ingegnere Giuseppe Tubertini, funzionario della Repubblica Cisalpina, incaricato di questa operazione, fu anche responsabile della scelta dei nomi da scolpire sulle lapidette, ed ebbe il buon senso di non stravolgere l’odonomastica, non ufficiale, ma pur sempre comunque in uso allora, basando le proprie scelte prevalentemente sulle poche piante topografiche allora esistenti indicanti i nomi delle vie.

Carlo Pelagalli

Leggi tutto

Opere

Persone

Altro

Luoghi

205 luoghi:

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z 0-9 TUTTI

Eventi

Multimedia
Bologna nei primi anni di governo Napoleonico
Bologna nei primi anni di governo Napoleonico

1796 | 1802 - Bologna nei primi anni di governo Napoleonico. Intervista ad Otello Sangiorgi e Angelo Varni. A cura del Comitato di Bologna dell'istituto per la storia del Risorgimento italiano. Con il contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. www.vedio.bo.it

www.vedio.bo.it#sthash.V0NR1vdM.dpuf
Documenti
Prontuario denominazione delle piazze e vie di Bologna
Tipo: PDF Dimensione: 4.00 Mb

Prontuario per la denominazione delle piazze, vie e vicoli e per la numerazione delle case della città di Bologna attivate il 1 luglio. Bologna, Regia Tipografia, 1878. © Museo Risorgimento Bologna | Certosa.

Tracce di Francia
Tipo: PDF Dimensione: 885.96 Kb

I legami tra la Francia e Bologna sono molteplici e diverse sono le tracce rimaste in città.

Bibliografia
Cose notabili della città di Bologna ossia Storia cronologica de' suoi stabili sacri, pubblici e privati
Guidicini G.
1868 Bologna
Origine di Bologna (www.originebologna.com)
Carlo Pelagalli
2015 Bologna Sito web
Apri mappa