Laffi Carlo detto Vindice

13 maggio 1902 - [?]

Note sintetiche

Titolo di studio: Quarta elementare
Occupazione: Elettricista

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 ottobre 1943 - 21 aprile 1945)

Scheda

Carlo Laffi, «Vindice», da Roberto e Ida Fabbri; nato il 13 maggio 1902 a Bologna; ivi residente nel 1943. 4ª elementare. Elettricista.
Iscritto al PCI dalla fondazione, perseguitato politico, trasferitosi da Bologna a Torino, partecipò alla difesa della sede dell'”Ordine Nuovo” dagli attacchi fascisti. Subì 6 mesi di carcere.
Nel 1924 espatriò clandestinamente in Francia con la moglie Maria Bernini. Svolse un'intensa attività di propaganda antifascista fra gli emigrati italiani. Dopo l'occupazione nazista di Parigi rientrò clandestinamente in Italia.

Nel corso della lotta di liberazione militò nella 1a brigata Irma Bandiera Garibaldi e operò a Bologna e a Casalecchio di Reno, tra l'altro rifugiando all'Eremo di Tizzano nella sua abitazione il gruppo GAP di Albano Sgarzi.
Riconosciuto partigiano dall' 1 ottobre 1943 alla Liberazione. [A-C]

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Persone