La spia fascista Lidia Golinelli (Vienna) torna in libertà

7 Agosto 1946

Scheda

Lidia Golinelli (Vienna), ex partigiana passata tra le fila dei fascisti e divenuta informatrice della polizia, torna in libertà grazie all'amnistia Togliatti, dopo appena un anno di carcere.

E' responsabile della cattura di numerosi partigiani e antifascisti, come Aldo Ognibene, Otello Spadoni e Francesco Cristofori, uccisi nel gennaio 1945.

E' stata arrestata nel maggio 1945, assieme ad altri aguzzini fuggiaschi al nord. Condannata a morte, la pena le è stata commutata in ergastolo dopo il processo d'Appello. Temendo ritorsioni, la Golinelli è rifiutata per alcuni giorni di uscire di prigione.


cronologia sala borsa

Leggi tutto

Persone

Altro