Guazzaloca Lodomilla

16 ottobre 1903 - [?]

Note sintetiche

Titolo di studio: Terza elementare
Occupazione: Mezzadro

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (12 aprile 1944 - 21 aprile 1945)

Scheda

Lodomilla Guazzaloca, da Giovanni e Serafina Musiani; nata il 16 ottobre 1903 ad Anzola Emilia. Nel 1943 residente a Calderara di Reno. 3a elementare. Mezzadra.
Proveniente da famiglia bracciantile antifascista, il fratello Ettore venne perseguitato e condannato, dopo l’8 settembre 1943.
Tramite il figlio Bruno Corazza entrò nella Resistenza. La sua casa colonica di San Vitale di Reno (Calderara di Reno) fu base partigiana. Militò, insieme con tutta la famiglia, nel battaglione Armaroli della 63 a brigata Bolero Garibaldi e operò a Calderara di Reno.
Arrestata su delazione, dai nazifascisti insieme con il marito Adolfo Corazza, con il figlio Bruno, i cognati Leonildo ed Eliseo Corazza il 3 dicembre 1944 venne condotta a Bologna a Villa delle Rose e interrogata dalle SS tedesche. Trasferita nel carcere di San Giovanni in Monte (Bologna), venne liberata il 23 dicembre 1944. La sua casa colonica fu incendiata.
Il figlio Bruno cadde nella Resistenza. Il cognato Leonildo Corazza morì in campo di concentramento.
Riconosciuta partigiana dal 12 aprile 1944 alla Liberazione. Testimonianza in RB5. [AQ-B]

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Luoghi

Persone