Govi Cesare

3 novembre 1923 - [?]

Note sintetiche

Occupazione: Studente

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (10 novembre 1943 - 21 aprile 1945)

Scheda

Cesare Govi, da Luigi e Maria Barbieri; nato il 3 novembre 1923 a Parma. Nel 1943 residente a Bologna. Studente.
Iscritto al PSI.
Nel 1940 venne arrestato a Brindisi perché diffondeva stampa antifascista.

Dopo l’8 settembre 1943 prese parte alla lotta di liberazione nel biellese. Ferito nel gennaio 1944 fu costretto a rientrare a Bologna.
Dal maggio 1944 collaborò al periodico “Rivoluzione socialista” organo clandestino della FGSI diretto da Floriano Bassi e Renato Tega.
Dal giugno al settembre 1944 operò nelle formazioni partigiane dell'Appennino tosco-emiliano. Ferito una seconda volta, nel settembre 1944 rientrò definitivamente a Bologna. Si occupò della diffusione di tutta la stampa clandestina. Tramite Angelo Salizzoni riprese i contatti con Rosalia Roveda e Maria Vittoria Rubbi attive nel gruppo di mons. Emilio Faggioli.
Riuscì a sfuggire alla cattura dei fascisti per due volte trovando ospitalità prima nel convento di San Domenico e poi in quello dei Cappuccini di porta Saragozza.
Riconosciuto partigiano nella brigata Matteotti Città dall'10 novembre 1943 alla Liberazione. Testimonianza in RB2. [AQ-M]

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Luoghi

Persone