Giovanni (Gianni) Rossi, vice comandante della Stella Rossa

Scheda

La brigata “Stella Rossa” si è formata con un piccolo gruppo di una decina di giovani subito dopo l’8 settembre. Il Lupo, che poi divenne il comandante, ed io, eravamo fra questi. Cominciammo a fissare delle “basi” nella montagna di Vado. Non ci fermavamo mai in una casa e spesso si dormiva alla macchia. Il gruppo non aumentò di molto durante l’inverno: vennero pochi altri giovani e anche qualche inglese fuggito ai tedeschi. In marzo invece, cominciammo ad aumentare: vennero anche da Bologna, dalla provincia e vi furono anche dei carabinieri che facevano servizio sulla “Direttissima”che passarono da noi: fra questi anche un ufficiale.

Luciano Bergonzini, "La Resistenza a Bologna. Testimonianze e documenti", vol. III, Istituto per la Storia di Bologna, Bologna, 1970
[RB3]
Note
5
Leggi tutto