Ghermandi Norma

19 maggio 1912 - [?]

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( - 21 aprile 1945)

Scheda

Norma Ghermandi, da Giovanni e Adele Rizzoli; nata il 19 maggio 1912 a Bologna; ivi residente nel 1943. Licenza elementare. Operaia alla Manifattura tabacchi.
La sua formazione politica fu frutto dell'educazione familiare. Le annotazioni sugli scioperi operai lasciate dal padre sindacalista, morto nel corso della la guerra mondiale, furono le sue prime letture politiche.
La madre operaia fornaciaia e militante socialista, avversò la dittatura; lo zio materno Alfredo Rizzoli socialista, nel 1922 fu fra le prime vittime della violenza squadrista. Iniziò la sua attività politica collaborando alle attività del Soccorso rosso.
Nel 1934, assunta come operaia alla Manifattura tabacchi, costituì la prima cellula femminile comunista all'interno della azienda collegata al Soccorso rosso.

Nella primavera 1944, a Castenaso, dove era stato provvisoriamente trasferito un reparto della Manifattura tabacchi, venne a contatto con i partigiani operanti nella zona.
Rientrata a Bologna nell'autunno 1944, intensificò la sua attività politica all'interno dell'azienda, nonostante la stretta sorveglianza dei tedeschi e delle brigate nere. Insieme con altre compagne costituì il CLN e il Gruppo di difesa della donna intestato a Irma Bandiera.
Partecipò allo sciopero del sale del 3 marzo 1945.
Militò nella 1a brigata Irma Bandiera Garibaldi. Riconosciuta partigiana dal 18 settembre 1944 alla Liberazione. Testimonianza in RB3. [AQ]

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Eventi

Persone