Gatto Arturo

Gatto Arturo

5 aprile 1908 - 23 settembre 1944

Note sintetiche

Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Impiegato

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 9 settembre 1943 - 23 settembre 1944)

Scheda

Arturo Gatto, da Michele ed Ernestina Averna; nato il 5 aprile 1908 ad Agrigento. Nel 1943 residente a Bologna. Impiegato.
Iscritto al PdA. Militò nell'8a brigata Masia Giustizia e Libertà.
Fu arrestato dai fascisti il 4 settembre 1944, unitamente al gruppo dirigente del PdA e della brigata (vedi Massenzio Masia). Processato dal tribunale militare straordinario di guerra, il 19 settembre 1944 fu condannato a morte con altri sette compagni. Venne fucilato al poligono di tiro (Bologna) il 23 settembre 1944.
Riconosciuto partigiano dal 9 settembre 1943 al 23 settembre 1944. [Nazario Sauro Onofri]

Note

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Eventi

Luoghi

Documenti
Processo al Partito d'Azione
Tipo: PDF Dimensione: 260.57 Kb

Alcuni documenti del processo (1944) al Partito d'Azione bolognese: Mandato di Arresto, Estratto della Sentenza, Motivazione della Sentenza, Ordini fucilazione, Fonogramma conferma esecuzione ordine.

Lettere dal carcere di Arturo Gatto
Tipo: PDF Dimensione: 179.73 Kb
Lettere di Arturo Gatto in "Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana", di Piero Malvezzi e Giovanni Pirelli, p.132.
Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB