Galli Alfredo

Galli Alfredo

6 maggio 1893 - 30 ottobre 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Analfabeta
Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Agricoltore

Scheda

Alfredo Galli, da Augusto ed Erminia Raggi; nato il 6 maggio 1893 a Pianoro. Nel 1943 residente a Bologna Bracciante.
Militò nella 63a brigata Bolero Garibaldi.
Dopo la battaglia di Casteldebole (Bologna), le SS tedesche iniziarono la rappresaglia contro civili e partigiani. Venne falcidiato il 30 ottobre 1944 da una raffica di mitraglia sparatagli a bruciapelo sul greto del fiume Reno, mentre cercava rifugio dall'incursione aerea.
Il 31 ottobre 1944 alle ore 8 le SS tedesche, ritornate per proseguire nel rastrellamento, trovata la sua salma nella casa, la cosparsero di petrolio e la incendiarono.
Riconosciuto partigiano. [Lia Aquilano]

Note

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB