Frascari Zelindo

5 aprile 1925 - 16 marzo 1945

Note sintetiche

Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Bracciante

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 luglio 1944 - 16 marzo 1945)

Scheda

Zelindo Frascari, da Anselmo e Stella Dosi; nato il 5 aprile 1925 a Imola; ivi residente nel 1943. Bracciante.
Militò nel battaglione Ruscello della 7a brigata GAP Gianni Garibaldi e operò nell'imolese.
Su delazione di una spia, le SS tedesche dal 14 al 23 febbraio 1945 effettuarono un rastrellamento nella zona compresa tra Imola e Castel San Pietro Terme. Venne catturato insieme con altri gappisti e sappisti a Osteriola (Imola). Consegnato alle brigate nere, venne torturato.
Il 22 febbraio 1945 fu trasferito nella caserma Masini (Bologna) e fucilato a San Ruffillo (Bologna) probabilmente il 16 marzo 1945. Il suo cadavere è stato ritrovato il 15 maggio 1945.
Riconosciuto partigiano dall’1 luglio 1944 al 16 marzo 1945. [AQ]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB