Ferretti Evaristo detto Remor

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza elementare
Occupazione: Commerciante

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 febbraio 1944 - 21 aprile 1945)

Scheda

Evaristo Ferretti, «Remor», da Augusto e Vittoria Franchi; nato il 4 febbraio 1917 a Grizzana. Nel 1943 residente a Bologna. Licenza elementare. Commerciante.
Prestò servizio militare a Bologna e in Liguria in artiglieria dal 1938 all’8 settembre 1943 con il grado di caporale.
Arrestato dai fascisti a seguito della morte del segretario federale Eugenio Facchini, venne incarcerato nella caserma della GNR ubicata nei pressi di porta d'Azeglio insieme con Dante Drusiani e Nazzareno Gentilucci dal 17 al 21 marzo 1944 e sottoposto ad interrogatori «come sospetto partigiano».
Liberato, unitamente a Drusiani, a Gentilucci e ad altri cinque partigiani nell'ambito della 7a brigata GAP Gianni Garibaldi, costituì la squadra Temporale nella quale militò con funzione di vice comandante.
Divenuto uno dei più esperti autisti della Temporale, prese parte a quasi tutte le azioni «rapide e fulminee» organizzate dalla formazione che inflissero ai tedeschi e ai fascisti pesanti perdite.
Partecipò alla liberazione dei detenuti politici dal carcere di San Giovanni in Monte (Bologna); all'attentato all’hotel Baglioni sede della Kommandantur (ottobre 1944); alla battaglia di Porta Lame.
Riconosciuto partigiano con il grado di tenente dall’1 febbraio 1944 alla Liberazione. [AQ]

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Eventi

Luoghi

Persone