Emporium - rivista mensile illustrata

Emporium - rivista mensile illustrata

Scheda

Emporium è stata una rivista italiana d'arte, stampata tra 1895 e 1964 a cura dell'Istituto italiano di arti grafiche di Bergamo. Nel corso dei decenni è stata stampata in 840 numeri mensili, raccolti in volumi semestrali. Carattere distintivo del periodico è la copertina differente ogni mese, realizzata da artisti sempre diversi nel corso degli anni. I numeri della prima annata furono realizzate da Gabriele Chiattone, successivamente sono state affidate, tra i tanti, a Alfredo Baruffi, Plinio Codognato, Giovanni Guerrini, Aldo Lazzarini, Leonella Nasi, Ugo Nebbia. A partire dal 1937 le copertine riproducono con una fotografia uno dei contenuti presenti, e dal 1942 non saranno più illustrate. 

Tra le numerose pubblicazioni di questo genere è di certo una di quelle che riuscì a divenire un punto di riferimento nazionale, sia per l'apertura internazionale, sia per la cura editoriale dei contenuti e delle immagini. Grazie al progredire delle tecniche di stampa, Emporium fin dall'inizio è ricchissima di illustrazioni, documentando e coinvolgendo un gran numeri di artisti delle più diverse discipline: architetti, cartellonisti, pittori, incisori, scultori.

Nel corso del tempo vengono segnalate opere di artisti di area bolognese, tra cui quelle di Alfredo Baruffi, Emanuele Brugnoli, Arturo Colombarini, Mario De Maria Marius Pictor, Ercole Drei, Giovan Battista Grandi, Leonella Nasi, Augusto Sezanne.

Leggi tutto

Opere

Eventi

Vedi anche

Persone

Documenti
Emporium n. 363 marzo 1925
Tipo: PDF Dimensione: 4.42 Mb

Emporium - rivista mensile illustrata d'arte e di cultura. Istituto italiano d'arti grafiche, Bergamo, n. 363, marzo 1925.

Emporium n. 369 settembre 1925
Tipo: PDF Dimensione: 5.47 Mb

Emporium - rivista mesile illustrata d'arte e di cultura. Istituto italiano arti grafiche, Bergamo, n. 369, settembre 1925.

Acqueforti ed acquefortisti: Emanuele Brugnoli
Tipo: PDF Dimensione: 3.49 Mb

Acqueforti ed acquefortisti: Emanuele Brugnoli. Da 'Emporium', Vol. LVI, n. 335, novembre 1922. Collezione privata. © Museo del Risorgimento di Bologna | Certosa.