Eccidio di La Rossa

Eccidio di La Rossa

Eccidio 10 marzo 1945

Scheda

Il 10 marzo 1945 i fascisti prelevarono dalla Rocca d’Imola otto partigiani rastrellati alcuni giorni prima nella zona collinare di Toranello. Li portarono nel podere La Rossa, nei pressi della fornace Gallotti di Imola e qui, ai margini di un grosso cratere di bomba d’aereo colmo d’acqua, li fucilarono. Tutti erano stati torturati durante la detenzione.
Non si conosce la motivazione di quella fucilazione, né si sa perché furono scelti quelli e non altri. I resti dei martiri affiorarono e furono ricuperati il 28 marzo.
Sul luogo dell'eccidio è stata collocata una lapide con i nomi dei caduti: Lorenzo Baldisseri, Emilio Benedetti, Paolo Farolfi, Dante Giorgi, Sergio Ragazzini, Antonio Roncassaglia, Paolo Roncassaglia e Attilio Visani. [Nazario Sauro Onofri]
Leggi tutto

Persone

Altro

Luoghi

Bibliografia
Sole, Bianco e Mezzanotte: Imola fra guerra e ricostruzione (1940-1950)
Serantoni E., (con E. Gollini e N. Tampieri)
2000 Imola Mandragora