don Dario Zanini, parroco di Sasso Marconi

Scheda

Il reggente del fascio di Monte S. Pietro, che abitava a Montepastore, era il maestro Ernesto Casini Ropa, accusato di avere provocato, con il segretario del fascio di Marzabotto, Armando Lanzarini, il rastrellamento del 24 giugno a Monte Vignola. Così la pensavano i partigiani. Lo si rileva da una comunicazione dell’ANPI che fa riferimento a una lettera nella quale il partigiano Elio Grilli precisa che nel luglio 1944 lui e altri compagni prelevarono un fascista di nome Casini Ropa, reggente del fascio repubblicano di Monte S.Pietro, ritenuto responsabile, con Lanzarini, di quel rastrellamento. Lanzarini sarà “giustiziato in seguito”, il 22 agosto (…). Invece Casini Ropa, entrato in casa la sera del 27 luglio, portato a Monte Tramonti e interrogato a lungo, fu “giustiziato” subito.

Dario Zanini, "Marzabotto e dintorni 1944", Ponte Nuovo editore, Bologna, 1996
[MD]
Note
1
Leggi tutto