Deskovic Julka

[?] - Maggio 1945

Note sintetiche

Causa della morte: Deportazione

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 ottobre 1943 - 25 aprile 1945)

Scheda

Julka Deskovic, da Ettore.
Di nazionalità croata, venne arrestata per la sua attività partigiana a Parma, insieme a Luigia Badiali mentre era in attesa di un figlio.
Rinchiusa nel carcere parmense di San Francesco venne interrogata e torturata per 15 giorni. Mandata a Verona, fu sottoposta ad un falso procedimento processuale e condannata a 30 anni di carcere. Fu deportata prima a Gries, (Bolzano) e successivamente a Ravensbrück (Germania). Qui nel febbraio partorì il figlio che morì subito dopo.
Morì nel maggio 1945 pochi giorni dopo essere stata liberata dalle truppe dell'Armata rossa, nonostante le cure.
Riconosciuta partigiana nel CUMER dall'1 ottobre 1943 alla Liberazione. [AR]

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Luoghi

 Lager

Lager

Campi di detenzione, lavoro forzato e sterminio
Deportato e deceduto