CUMER, comando militare della Resistenza in Emilia-Romagna

CUMER, comando militare della Resistenza in Emilia-Romagna

1944 - 1945

Scheda

Comando unico militare Emilia Romagna, (CUMER).
Nella primavera 1944 il CLNAI diede vita al CVL, l’organizzazione militare del movimento antifascista che conduceva la guerra di liberazione.
Il CVL divenne la guida della lotta armata, al quale facevano capo i vari comandi regionali, ai quali, a loro volta, facevano capo i comandi piazza delle varie città.
In Emilia - come si chiamava allora l’attuale regione EmiliaRomagna - fu costituito il Comando unico militare Emilia Romagna. Operò ininterrottamente dal giugno-luglio 1944 alla liberazione.
Il CVL riconobbe la piena operatività del CUMER il 9.7.1944, anche se fu effettivamente operativo nell’ultima settimana di luglio.
Questa la sua struttura dirigente principale: Ilio Barontini* “Dario” (PCI) comandante; Leonildo Cavazzuti* “Sigismondo” (DC), vice comandante; Gianguido Borghese* “Ferrero” (PSIUP), commissario politico (ma per qualche tempo fu vice comandante); Giuseppe Scarani “Carega” (PdA), capo di stato maggiore; Cipriano Tinti* “Farbis” (PdA), responsabile del servizio informazioni; Giuseppe Beltrame* “Pino” (PCI), responsabile del servizio sanità; Romeo Landi* “Michele” (PCI), capo servizio stampa; Ena Frazzoni* “Nicoletta”.
Della struttura militare del CUMER fecero parte 341 partigiani e alcuni patrioti. I caduti furono 16 e 10 i feriti. Ebbe un giornale dal titolo “Il Combattente”. [O]



Leggi tutto

Eventi

Vedi anche

Persone

389 biografie:

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z 0-9 TUTTI
Bibliografia
Atti del Comando generale del Corpo volontari della libertà. Dalla sua costituzione all’insurrezione nazionale (giugno 1944-aprile 1945)
AA. VV.
1946 Roma
Bollettino delle azioni partigiane (15 dicembre 1944)
Ministero dell'Italia occupata
1945 Roma
Bollettino delle azioni partigiane (15 gennaio 1945)
Ministero dell'Italia occupata
1945 Roma
CUMER. Il "Bollettino militare" del Comando unico militare Emilia-Romagna (giugno 1944-aprile 1945)
Casali L., a cura di
1997 Bologna Patron
Documenti dall'Archivio del CUMER in "Tempi nuovi"
AA. VV.
1946
La chiamavamo intendenza
Fanti G.
1946
Un mese di lotta armata in Emilia e Romagna (Dicembre 1944)
Ministero dell'Italia occupata
1945 Roma
Un mese di lotta armata in Emilia e Romagna (Novembre 1944)
Ministero dell'Italia occupata
1945 Roma