Serpente | Schlange

Serpente | Schlange

Scheda

Simbolo tra i più complessi e diffusi in molte culture ed epoche storiche, ha una gamma enorme di significati, molto difficile da ripercorrere anche solo per la cultura occidentale. Nel mondo classico il serpente è detentore di conoscenze occulte, guardiano di tesori e, particolarmente nell’antica Grecia, è legato alla divinazione e alla Pizia. Già nell’antichità, le essenze vitali contenute nel suo corpo sono considerate come rimedi per malattie e come ingrediente di pozioni. Attributo di Esculapio, che porta un bastone con un serpente attorcigliato, è divenuto emblema della medicina e della farmacia. Nel mondo cristiano è legato alla tentazione di Eva, ma nell’iconografia funeraria questa scena della genesi è raramente rappresentata (la Certosa di Bologna ne conserva però un bel esempio di questa nel monumento Baruzzi, nella Sala delle Catacombe). Inoltre, con il rospo, questo rettile è legato alla rappresentazione della Lussuria e alla Morte. Se si esclude il caduceo, simbolo molto usato nell’arte del XIX secolo, (vedi la voce Caduceo), il serpente nell’iconografia funeraria occidentale è essenzialmente legato alla scienza medica e chimico-farmaceutica.

Per approfondire il tema della simbologia funeraria ottocentesca cliccare qui

Gian Marco Vidor

Die Schlange. In der Antike, besonders im antiken Griechenland, stand die Schlange für okkultes Wissen, Weissagungen beim Orakel von Delphi und der dort lebenden Priesterin „Pythia“. Die Schlange wurde als Grundlage für Heilmittel bei Krankheiten betrachtet. Asklepios, der einen Stab mit einer Schlange hält, ist zum Sinnbild der Medizin und Pharmazie geworden. In der christlichen Deutung ist dieses Bild mit Evas Versuchung verbunden. Genauso wie die Kröte wird auch die Schlange mit Luxus und Tod verbunden. In der abendländlichen Ikonographie steht sie für die medizinische Wissenschaft.

Traduzione a cura della classe 5 H del Liceo Scientifico “Augusto Righi” di Bologna, nell'ambito del progetto di scambio culturale con il Liceo "Europaschule" di Bornheim, Germania, maggio-ottobre 2014

Leggi tutto

Opere

Documenti