Isolani Gualtiero

6 ottobre 1881 - 24 febbraio 1945

Note sintetiche

Occupazione: Possidente/Proprietario

Scheda

Figlio ultimogenito di Francesco Isolani e di Letizia Tattini, Gualtiero nacque il 6 ottobre 1881. Il 30 aprile 1914, a Casalecchio di Reno, sposò Camilla Beccadelli Grimaldi. Dal matrimonio nacque nel 1815 una figlia, Letizia, poi maritata a Paolo Cavazza, in cui si concentrò l’eredità Isolani. Imprenditore, titolare della Società Autotrasporti Isolani & C., fu presidente del Sindacato provinciale Trasporti Automobilistici, del consorzio della Bonifica Renana, della Società La Grandine, e nel consiglio d’amministrazione della Cassa di Risparmio. Fu ucciso nel suo palazzo di via Santo Stefano la sera del sabato 24 febbraio 1945, assieme alla sorella Carolina, al fattore Andrea (detto Nino) Montebugnoli e alla maestra Ines Benfenati Antonelli, di Budrio, che era in visita (“Il Resto del Carlino”, 27 febbraio 1945; 28 febbraio 1945; 3 marzo 1945; 11 marzo 1945).

Silvia Benati

Bibliografia: Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano 1931; Carolina Isolani, Donne di virtù nella baraonda bolognese del Settecento, Bologna, Nicola Zanichelli editore, s.a., tav. fuori testo Mario Agnoli, Bologna, città aperta, settembre 1943 - aprile 1945, Bologna, Tamari, 1975, pp. 101-103; Albo caduti e dispersi della Repubblica Sociale Italiana, a cura di Arturo Conti, Carpi, 2003; Ricordo di Letizia Isolani Cavazza : commemorazione tenuta dall'Aiuto materno Carlo Francioni il 16 gennaio 1967 nell'aula della clinica pediatrica universitaria di Bologna, Bologna, Azzoguidi, 1967

Leggi tutto

Opere

Eventi

Luoghi

Persone

Documenti