Fabbi Alberto

Fabbi Alberto

1858 - 1906

Note sintetiche

Scheda

"Alberto Fabbi pittore emiliano nato a Bologna nel settembre del 1858. Compì il corso di pittura nell'Accademia di Belle Arti di quella città, indi passò a Firenze, ivi si trattenne alcun tempo, e poi si trasferì ad Alessandria d'Egitto, dove attualmente risiede, e dove si è dedicato al genere dei ritratti. I primi lavori di questo valente artista furono di soggetto orientale, che eseguì quasi tutti a Firenze, dedicandosi ai ritratti soltanto dopo essersi stabilito in Egitto. A Roma, nel 1883, inviò un bel quadro: La schiava bianca, di colorito e disegno eccellente. A Torino, nel 1884, aveva altri due lavori: Prologo e Riepilogo che vendè al pari degli altri suoi quadri generalmente di costume arabo, turco, od egizio, che gli venivano acquistati dai principali negozianti di Firenze e di altre città. Un bel lavoro è il dipinto La novella del leone, potente per colorito, per assennata disposizione delle figure, e per buona esecuzione." Tratto dal 'Dizionario degli artisti italiani viventi', ed. Gonnelli, Angelo De Gubernatis, 1906.

Sotto pseudonimo si firmava Alfa. E' sepolto nella Galleria del Cinerario della Certosa di Bologna.


Leggi tutto

Opere

Eventi

Luoghi

Persone

Multimedia
Documentario | Bologna nel Lungo Ottocento (1794 - 1914)
Documentario | Bologna nel Lungo Ottocento (1794 - 1914)

Documentario - Bologna nel lungo Ottocento (1794 - 1914), 2008. La città felsinea dall'età napoleonica allo scoppio della Grande Guerra.

Bologna post unitaria
Bologna post unitaria

Quadro socio politico della Bologna post unitaria nel periodo 1859-1900. Intervista ad Alberto Preti. A cura del Comitato di Bologna dell'istituto per la storia del Risorgimento italiano. Con il contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. www.vedio.bo.it