Epigrafi di Giovanni Massei, Francesco e Caterina Tinti

lapide

Scheda

Lapide sepolcrale in marmo bianco con iscrizioni incise e rubricate, collocata nella parte centrale del basamento del manufatto; la lapide è tripartita.

(iscrizione a sinistra)
GIOVANNI CONTE MASSEI DEGLI AITANTI NACQUE IN LUCCA L'A. MDCCXCV. SPIRO' IN BOLOGNA L'A. MDCCCIX. FU GIURISPERITO MAGISTRATO INTEGRO PADRE FAMIGLIA SOLERTE DIE AMMAESTRAMENTI A LENIRE LE MISERIE DEI POVERI EBBE L'AFFETTO DELLE GENTI L'AMORE DEI FIGLI E DELLA CONSORTE CATERINA CONTESSA MASSEI CHE A MESTO PERPETUO RICORDO Q. L. P.

(iscrizione centrale)
FRANCISCO. IOAN. PAULLI. F. TINTIO COOPT.IN.CONS MUNICIPIO.ADMINISTRANDO. X.VIRO.DOMUI.BUEROR ?LEGUNDAE VIXIT.A.LXII DEC.VII.K.IAN.A.MDCCCXVIIII. KAROLOITA.LEONIA.UXOR CURATRIX.CATILARINAE.FIL CUM.LACR.P.

(iscrizione destra)
CATERINA DI FRANCESCO TINTI VED.A: DEL CO: GIOVANNI MASSEI NON MAI FASTOSA DI SUE DOVIZIE SEMPRE L'INOPIA SOCCORSE MOGLIE INCOMPARABILE MADRE OTTIMA SUOCERA CONCORDE AVOLA TENERISSIMA PIA LEALE PORTESE SERENA NEL DIUTURNO MALE CONSUNTA SPIRO' TRANQUILLA L'8 DICEMBRE 1869 SESSANTESIMO TERZO DI SUA ETA' GIUSEPPE CO: MASSEI FIGLIO INCONSOLABILE P.

Leggi tutto

Opere