Cenni di tonopomastica medicinese

Cenni di tonopomastica medicinese

1796 | oggi

Scheda

Le strade dei Santi

VIA SAN VITALE (San Vidèl): la grande arteria statale, ora provinciale che collega Bologna (Emilia) con Ravenna (Romagna). Parte dalla Porta San Vitale (vicino a una chiesa dedicata ai Santi Agricola e Vitale) e termina a Ravenna (centro storico Chiesa di San Vitale). A Medicina di via San Vitale ce ne sono tre: – San Vitale Ovest in direzione di Bologna partendo da Medicina (vérs sira); – San Vitale Est in direzione di Ravenna (a matina); – San Vitale Vecchia che inizia in corrispondenza della Chiesa di Fantuzza. La parte di via San Vitale che interessava Medicina era detta in dialetto la “stré mastra”, via maestra o via grande.

VIA SAN PAOLO (San Pòl) parte dal centro cittadino in corrispondenza della Chiesa dell'Osservanza e costeggia il canale di Medicina in direzione di mezzogiorno. La denominazione è da riferire ad un oratorio che si trovava lungo la strada ed era dedicato a San Paolo, ma anche perché si dirigeva verso un castello del contado bolognese, ora scomparso, denominato appunto “Castel d’San Pòl”.

VIA SAN CARLO (San Chéral) arteria quasi cardinale che collega Medicina a Castel San Pietro (via Emilia-via San Vitale). È una strada relativamente recente nel suo percorso definitivo (circa 10 km). La denominazione sembra da riferire a San Carlo Borromeo che dagli Stradelli Guelfi (da Bologna) si recò a Medicina e nelle Romagne (la documentazione è lacunosa).

VIA SAN SALVATORE (San Salvadour) nasce in località Olmo, via dell’Olmo, che da Medicina si dirige verso Budrio e raggiunge la Chiesa di San Salvatore, in territorio medicinese a destra di questa via.

VIA SANTA CROCE (Senta Craus) parte da mulino della Cartara e si rivolge a mattina verso una chiesa denominata Chiesa di Santa Croce (tradizionalmente nelle sere di maggio i medicinesi vi andavano a recitare il Rosario: Santa Croce cade il 3 maggio).

VIA SANT’ANTONIO (Santantoni): la strada raggiunge la località di Sant’Antonio e la relativa Chiesa Parrocchiale (Sant’Antonio di Bassa Quaderna).

VIA SAN DONINO (Sen Dunén) da San Vitale Ovest verso nord alla Chiesa di San Donino, ora chiusa al culto.

VIA SAN ROCCO (Sen Roc): da San Vitale Est verso la chiesina di San Rocco dedicata ai viaggi e ai pellegrinaggi (il sanrocchino è un tipico indumento da viaggio per pellegrini) e agli ammalati di peste; è probabile che questa sia la ragione della dedica di questa chiesa-oratorio al Santo.

VIA SAN TOMASO (Sen Tmès) strada non asfaltata che parte da via Fiorentina verso mattina in corrispondenza di una chiesa non più esistente ma ancora ricordata a memoria d'uomo.

VIA GIOVANNI XXIII (Santo dal 2014), con dedica recente, si trova in centro a Medicina. 

VIA CHIESINA (Vi dla cisina dal Fusadàn) parte da San Vitale Ovest e si rivolge verso nord dove incontra questa piccola chiesa di recente costruzione.

VIA DELLA MADONNA DI POGGIO parte da Via Santa Croce in direzione di via San Carlo dove, dopo circa un km, si trova il Santuario della Beata Vergine di Poggio (a Poggio Piccolo, Puz Cèn).

VIA SANT’ANNA (Santàna) parte da San Vitale Ovest e volge a mezzogiorno; vi si trovava una piccola chiesa dedicata a Sant’Anna, successivamente trasferita all’Osservanza e alla casa delle Suore dell’Ospedale (Suore di Sant’Anna).

Luciano Cattani

Testo tratto da "Brodo di serpe - Miscellanea di cose medicinesi", Associazione Pro Loco Medicina, n. 14, ottobre 2016.

Leggi tutto

Luoghi

Eventi

Apri mappa