Casoni Giovanni

Casoni Giovanni

9 Maggio 1900 - 14 Novembre 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Scuola media secondaria
Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Odontotecnico

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (10 settembre 1943 - 14 novembre 1944)

Scheda

Giovanni Casoni, da Enrico e Clementa Rambaldi; nato il 9 maggio 1900 a Molinella. Nel 1943 residente a Bologna. Odontotecnico.
Prestò servizio militare nel corso della prima guerra mondiale.
Nell'estate 1931, per aver espresso opinioni contrarie al regime, fu aggredito da quattro individui che lo lasciarono privo di conoscenza sul ciglio della strada.
Il 10 dicembre 1937 fu arrestato a seguito di una perquisizione effettuata nella sua abitazione da alcuni agenti. Dalla questura fu trasferito nelle carceri di San Giovanni in Monte e da qui in quelle di Castelfranco Emilia (MO) dove rimase per alcuni mesi.
Fu scarcerato per mancanza di prove a suo carico. L'anno successivo fu ancora incarcerato per alcuni giorni.

Subito dopo l’8 settembre 1943 il suo laboratorio di odontotecnico divenne base partigiana e luogo di smistamento di armi. Nel luglio 1944 venne arrestato da Renato Tartarotti e rilasciato poco dopo.
Riprese il lavoro clandestino fino alla sera del 14 novembre 1944 quando venne ucciso dai nazifascisti sotto le finestre del suo laboratorio, in via Begatto.
Riconosciuto partigiano con funzioni di ispettore di brigata nella 2a brigata Paolo Garibaldi dal 10 settembre 1943 al 14 novembre 1944. Al suo nome è stata intitolata una strada di Bologna. [B]

Note

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB