Casagrandi Galileo

Casagrandi Galileo

9 marzo 1910 - 23 agosto 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Seconda elementare
Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Elettricista

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 2 gennaio 1944 - 23 agosto 1944)

Scheda

Galileo Casagrandi, da Pietro e Maria Albertini; nato il 9 marzo 1910 a Crespellano; ivi residente nel 1943. 2a elementare. Elettricista.
Il fratello Genunzio fu volontario antifascista in Spagna. Militò a Crespellano nel battaglione Zini della 63a brigata Bolero Garibaldi.
Catturato, venne fucilato dalle brigate nere il 23 agosto 1944. Il suo corpo fu trovato nei pressi di Borgo Panigale (Bologna) dopo la Liberazione. Del suo arresto diede notizia un volantino della brigata Garibaldi SAP dell'1 settembre 1944.
Riconosciuto partigiano dal 2 gennaio 1944 al 23 agosto 1944.

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Luoghi

Persone

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB