Carati Roberto

Carati Roberto

1 Settembre 1873 - 21 Gennaio 1934

Note sintetiche

Scheda

Nasce a Castel Maggiore l’1 settembre 1873. Svolge la professione di tornitore presso le Officine Barbieri di Castel Maggiore e s’impegna nell’attività politica fondando, unitamente al fratello Rinaldo ed al cugino Mauro, la locale sezione del Partito Socialista Italiano. Nel 1904, alle elezioni amministrative, il P.S.I. conquista la maggioranza assoluta e Roberto Carati viene eletto sindaco, carica che conserverà ininterrottamente per 21 anni. Si fa promotore della creazione di un Comitato di Soccorso a favore delle famiglie dei soldati; il quotidiano “Il Resto del Carlino”nell’edizione del 19 luglio 1915, così scrive: “A Castelmaggiore terra ospitale e gentile si è costituito un Comitato Cittadino di Soccorso pro famiglie militari richiamati per iniziativa della Giunta Municipale e della Congregazione di Carità sotto la presidenza del Sindaco sig. Carati Roberto. La cittadinanza ha risposto con slancio di carità e fratellanza all’opera patriottica del Comitato”.

Nel lungo periodo in cui ha la responsabilità della Pubblica Amministrazione, Castel Maggiore conosce un notevole impulso ed i lavoratori locali conseguono varie conquiste di carattere sociale. Terminata la guerra e, con l’avvento del fascismo, è tra i primi ad essere perseguitato; il 16 febbraio 1921 subisce un’aggressione a Bologna e, l’anno successivo, abbandona l’amministrazione pubblica. Il 27 novembre 1925 si trasferisce a Granarolo Emilia; colpito da un male incurabile si spegne a Castel Maggiore, in frazione Sabbiuno, via Albertina n. 18, alle ore 18,30 del 21 gennaio 1934.

Sanzio Campanini

Leggi tutto

Eventi

Luoghi

Persone