Borghi Mamo Erminia

Borghi Mamo Erminia

18 Novembre 1855 - 29 Luglio 1941

Note sintetiche

Scheda

Erminia Borghi Mamo (1855-1941) è stata una nota soprano, figlia di Adelaide Borghi, mezzosoprano bolognese, e del tenore spagnolo Miguel Mamo. Nata a Parigi -dove la madre cantava al Théâtre des Italiens- studiò poi con lei e con Alessandro Busi, organista e compositore. Nel 1873 debuttò a Nizza ne "La forza del destino". Il 4 ottobre 1875 a Bologna fu protagonista del "Mefistofele" e in quell'occasione ricoprì il doppio ruolo di Elena e Margherita. L'esibizione ebbe un ottimo successo, tanto che la sua interpretazione suscitò l'autentica ammirazione dell'autore del libretto Arrigo Boito. La sua carriera proseguì con rappresentazioni in vari teatri a Roma (1876), Parigi, (1877), Madrid (1878-79), Lisbona (1879), Buenos Aires (1881) e San Pietroburgo (1891). Si esibì in un ampio repertorio che annoverava -tra le altre- le seguenti opere: "Lucrezia Borgia", "Poliuto", "Roberto il Diavolo", "Gli Ugonotti", "L'Africana", "Aida", "Il trovatore", "Guarany", "Faust", "Cavalleria rusticana".

Nel 1893 si ritirò dalle scene stabilendosi a Bologna, dove morì nel 1941. È sepolta nel bel monumento di famiglia, collocato nella Galleria degli Angeli della Certosa di Bologna. E' ricordata nell'epigrafe dedicata al marito: "Antonino Cuzzo Crea / pubblicista prode e leale / insieme coi tre fratelli / consacrò vita e sostanze / alla libertà d'Italia / Nacque in Reggio Calabria / il dì 31 agosto 1836 / morì in Bologna / il 16 giugno 1926 / - / La vedova Erminia Borghi Mamo / implora che si preghi pace / all'anima benedetta

Daniela Schiavina

In collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna

Leggi tutto

Opere

Eventi

Luoghi

Persone

Multimedia
Documentario | Bologna nel Lungo Ottocento (1794 - 1914)
Documentario | Bologna nel Lungo Ottocento (1794 - 1914)

Documentario - Bologna nel lungo Ottocento (1794 - 1914), 2008. La città felsinea dall'età napoleonica allo scoppio della Grande Guerra.

Bologna post unitaria
Bologna post unitaria

Quadro socio politico della Bologna post unitaria nel periodo 1859-1900. Intervista ad Alberto Preti. A cura del Comitato di Bologna dell'istituto per la storia del Risorgimento italiano. Con il contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. www.vedio.bo.it

La Città Rossa nella Grande Guerra
La Città Rossa nella Grande Guerra

La storia di Bologna durante il primo conflitto mondiale raccontata nel video di Alessandro Cavazza e Lorenzo K. Stanzani. A cura del Comitato di Bologna dell'Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, Museo Civico del Risorgimento di Bologna, Cineteca del Friuli, Fondazione del Monte, Istituto Ortopedico Rizzoli.

Documenti
Bologna Città della Musica
Tipo: PDF Dimensione: 458.72 Kb

Bologna vanta una tradizione musicale così ricca da aver meritato la nomina dell’Unesco a Città Creativa della Musica, prestigioso riconoscimento che si fonda sulle eccellenze del passato e sulla ricchezza delle proposte del presente.

Passeggiata tra le memorie della musica (Una)
Tipo: PDF Dimensione: 1.59 Mb

Luigi Verdi, Roberto Martorelli; Una passeggiata tra le memorie della musica nella Certosa di Bologna; Comune di Bologna, 2004. © Museo Risorgimento Bologna | Certosa.