Bersani Gaetano

Bersani Gaetano

21 marzo 1909 - 12 aprile 1945

Note sintetiche

Causa della morte: Esecuzione

Riconoscimenti

  • Partigiana/o (14 giugno 1944 - 12 aprile 1945)

Scheda

Gaetano Bersani, da Pompeo e Virginia Frassineti; nato il 21 marzo 1909 a Medicina; ivi residente nel 1943. Bracciante.
Fu arrestato l’1 novembre 1932 e il 7 marzo 1933 condannato a due anni di confino che scontò a Ponza (LT). Liberato il 28 febbraio 1935, fu nuovamente arrestato il 6 gennaio 1939 per la sua attività di militante comunista all'interno dell'Azienda tranviaria di Bologna.
Con sentenza istruttoria del 16 giugno 1939 venne deferito al Tribunale speciale che il 25 luglio 1939 lo condannò a 4 anni di carcere per ricostituzione del PCI, appartenenza allo stesso e propaganda. Fu incarcerato a Civitavecchia (Roma) e, successivamente, confinato. Fu scarcerato nel febbraio 1941.

Militò nella 5a brigata Bonvicini Matteotti. Fu trucidato il 12 aprile 1945 con altri 15 partigiani nel pozzo dell'officina Becca di Imola. Dell'eccidio diede notizia in data 7 aprile 1945 un manifesto del CLN di Imola il quale invitava i cittadini a rendere omaggio alle salme dei caduti e a partecipare al corteo funebre. Riconosciuto partigiano dal 14 giugno 1944 al 12 aprile 1945. [M]

Note

E' ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB