Bartolini Gualtiero

Bartolini Gualtiero

12 dicembre 1899 - 8 settembre 1944

Note sintetiche

Causa della morte: Esecuzione

Scheda

Gualtiero Bartolini, da Antonio e Filomena Milani; nato il 12 dicembre 1899 a Bologna. Nel 1943 residente a Loiano.
Il 7 settembre 1944 fu rastrellato dalle SS tedesche, unitamente a una trentina di persone, uomini, donne e ragazzi, in seguito all'uccisione, da parte dei partigiani, di due ufficiali tedeschi a Casa del Sarto di Rioveggio (Monzuno).
Venne trasferito a Sasso Marconi e l’8 settembre 1944 fucilato, insieme ad altri 14 uomini, in località Rio Conco di Vizzano (Sasso Marconi).
Riconosciuto partigiano nella 62a brigata Camicie rosse Garibaldi dal gennaio 1944 all'8 settembre 1944. [O]

Note

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Opere

Eventi

Luoghi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB