Baroncini Adelchi

Baroncini Adelchi

4 novembre 1889 - 3 gennaio 1945

Note sintetiche

Causa della morte: Deportazione
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 9 settembre 1943 - 3 gennaio 1945)

Scheda

Adelchi Baroncini, da Primo e Silvia Caravita; nato il 4 novembre 1889 a Conselice (RA). Nel 1943 residente a Bologna. Operaio.
Collaboratore del movimento di liberazione, nel febbraio 1944 fu arrestato, carcerato e successivamente deportato per motivi politici in Germania assieme a tutta la famiglia: la moglie Teresa Benini e le figlie Iole, Lina e Nella.
Fu rinchiuso a Mauthausen (Austria), a Gusen e al Castello di Hartheim dove morì il 3 gennaio 1945.
Nei campi di concentramento morirono anche la moglie e la figlia Iole.
Riconosciuto partigiano nella 7a brigata GAP Gianni Garibaldi dal 9 settembre 1943 al 3 gennaio 1945. [Luigi Arbizzani]

Note

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della Certosa di Bologna
ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Luoghi

 Lager

Lager

Campi di detenzione, lavoro forzato e sterminio
Deportato e deceduto

Persone

Multimedia
La settima GAP a Bologna
La settima GAP a Bologna

Intervista a Lino "William" Michelini, Presidente ANPI Emilia Romagna sulla Settima GAP

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB