Arconovaldo Bonaccorsi "governatore" delle Baleari

26 Agosto 1936

Scheda

Sotto il nome di generale conte Rossi (Conde Rossi) sbarca nell'isola di Maiorca lo squadrista Arconovaldo Bonaccorsi (o Bonacorsi), già Segretario del Fascio di Bologna tra il 1921 e il 1922, fedele di Arpinati, ben noto in tutta l'Emilia Romagna per la sua spregiudicatezza e i modi violenti.
E' uno dei presunti assassini del giovane Anteo Zamboni, attentatore del Duce a Bologna nel 1926.
Con il grado di console della Milizia volontaria fascista (MVSN) è inviato da Mussolini a conquistare le isole Baleari, considerate basi aeree ideali per una ipotetica guerra contro la Francia. E' accompagnato, tra gli altri, da Augusto Regazzi, fondatore del Fascio di Molinella, protagonista di tutte le spedizioni punitive contro i dirigenti delle leghe socialiste, poi caduto in disgrazia e rinchiuso per qualche tempo in manicomio. In poche settimane Bonaccorsi arruolerà 2500 volontari e inquadrerà i più coraggiosi e violenti come Dragones de la Muerte.
La conquista di Maiorca e di Ibiza - e la loro rapida "italianizzazione" - saranno accompagnate da una feroce repressione degli oppositori, con arresti e fucilazioni sommarie.
Secondo Georges Bernanos saranno oltre tremila le persone assassinate dai falangisti comandati da Bonaccorsi. Ma il suo atteggiarsi a Governatore delle Baleari e la sua fama di macellaio lo renderanno inviso sia al generale Franco, che a Mussolini.
Nel 1937 il bolognese sarà richiamato dalla Spagna e inviato a combattere in Etiopia.

cronologia sala borsa

Leggi tutto

Organizzazioni

Persone

Altro

Eventi