Albergana

Scheda

Ad Albergana abita stabilmente la famiglia Rosa, ma sono presenti anche alcuni sfollati delle famiglie Chinni e Barbieri, rispettivamente di Quercia e Rioveggio.
Il 29 settembre 1944, dopo le quattro del mattino, si sentono voci provenire dalla corte: sono voci dei tedeschi, inconfondibili. Alcuni uomini riescono a raggiungere un rifugio. Dal bosco i partigiani sparano contro i tedeschi ferendone uno.
Due ragazze, Luciana Barbieri e Ada Chinni, sono costrette a portare soccorso al ferito, mentre un soldato grida: “Tutti kaputt!”. Tranne le due ragazze, i presenti vengono tutti massacrati, in fila lungo l’argine che delimita l’aia.
Ernesto Rosa riferisce che insieme ai tedeschi operano alcuni italiani che parlano in dialetto emiliano.

Leggi tutto

Testimonianze

Persone

Altro

Luoghi

Eventi

Apri mappa