Rastrellamenti di Amola del Piano

Rastrellamenti di Amola del Piano

Scheda

Amola del Piano è una frazione di San Giovanni in Persiceto, da non confondere con Amola del Monte, una frazione di Monte San Pietro.
Nella zona operava un battaglione della 63a brigata Bolero Garibaldi. Tra i partigiani di questo battaglione vi erano due tedeschi disertori: Hans e Fritz o Fred.
Il 4 dicembre 1944 Hans tornò al suo comando e rivelò l’ubicazione delle basi partigiane.
Nella notte tra il 4 e il 5, reparti delle SS tedesche e paracadutisti della divisione Goering - guidati da fascisti locali - circondarono la vasta zona compresa tra Anzola Emilia ed Amola e rastrellarono circa 300 persone.
Alcuni fermati furono rinchiusi nella chiesa d’Amola e torturati. Altri furono trasferiti a Sant’Agata Bolognese e fatti sfilare per le strade del paese, sotto la minaccia delle armi. Dopo i riconoscimenti personali, fatti da Hans e Fritz, furono trattenute 40 persone, trasferite prima nella caserma dei carabinieri di San Giovanni in Persiceto e quindi nelle carceri di San Giovanni in Monte (Bologna).
Il 14 dicembre 1944 alcuni fermati d’Amola e altri detenuti furono trasferiti a piedi - scortati da soldati tedeschi - a Sabbiuno del Monte a Paderno, una frazione collinare di Bologna, distante circa quattro chilometri dal centro storico, da non confondere con Sabbiuno di Piano, una frazione di Castel Maggiore, dove i fascisti hanno compiuto una strage il 14 ottobre 1944.
Una volta giunti a Paderno, i detenuti furono rinchiusi in una casa colonica, dalla quale uscirono a piccoli gruppi. Furono portati su un dirupo, uccisi con un colpo alla nuca e fatti rotolare nei calanchi sottostanti.
Dodici altri rastrellati d’Amola furono inviati nel campo di concentramento di Bolzano e successivamente in quello di Mauthausen (Austria).
Il 23 dicembre un terzo gruppo fu massacrato a Sabbiuno, mentre altri furono uccisi a San Ruffillo. Il 7 dicembre ad Amola fu fatto un secondo rastrellamento. Le circa 50 persone fermate finirono quasi tutte a Mauthausen.
Dei circa 100 rastrellati di Amola, 37 persero la vita. Quelli passati per le armi furono 29. Gli altri morirono nei lager.
Il 18 giugno 1948 i fascisti Ugo Lambertini e Rino Mingozzi furono processati e condannati a 30 e 12 anni, per avere collaborato con i tedeschi nei rastrellamenti di Amola. [Nazario Sauro Onofri]

Leggi tutto

Organizzazioni

Persone

65 biografie:

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z 0-9 TUTTI

Luoghi

Eventi

Multimedia
Intervista a Augusto Monteventi sul rastrellamento di Anzola
Intervista a Augusto Monteventi sul rastrellamento di Anzola

contributo inserito nella collana "Videoalbum" con la regia di Antonella Restelli, Anzola dell'Emilia 13 febbraio 2002

Intervista a Cesare Buldrini sul Rastrellamento di Anzola
Intervista a Cesare Buldrini sul Rastrellamento di Anzola

Contributo inserito nella collana "Videoalbum" con la regia di Antonella Restelli, Anzola dell'Emilia 9 marzo 2002

Intervista a Armando Vignoli sul Rastrellamento di Anzola
Intervista a Armando Vignoli sul Rastrellamento di Anzola

contributo inserito nella collana "Videoalbum" con la regia di Antonella Restelli, Anzola dell'Emilia 11 marzo 2002

Intervista a Armando Gasiani - parte 1
Intervista a Armando Gasiani - parte 1

contributo inserito nella collana "Videoalbum" con la regia di Antonella Restelli, Anzola dell'Emilia 4 dicembre 2000

Intervista a Armando Gasiani - parte 2
Intervista a Armando Gasiani - parte 2

contributo inserito nella collana "Videoalbum" con la regia di Antonella Restelli, Anzola dell'Emilia 4 dicembre 2000

Mio fratello
Mio fratello

Intervista a Giordana Bonasoni e Rosina Galletti (rispettivamente sorelle di Ivo e Umberto, fucilati ai colli di Paderno il 23/12/1944) sugli sviluppi derivati dal rastrellamento di Amola

Documenti
Finchè avrò voce
Tipo: PDF Dimensione: 1.11 Mb
storia autobiografica di Armando Gasiani curata da Milena Bandieri
Bibliografia
Dai monti alle risaie (63a Brigata Bolero "Garibaldi")
Belletti A.
1968 Bologna Ed. Arte Stampe
Finché avrò voce
Gasiani A.
2001 Anzola dell'Emilia Associazione intercomunale Terred’acqua
Sabbiuno di Paderno. Dicembre 1944
A. Preti,
1994 Bologna University press