Grossi Armandino

Grossi Armandino detto Nino

1 luglio 1925 - 23 ottobre 1944

Note sintetiche

Titolo di studio: Licenza scuola media inferiore
Causa della morte: Esecuzione
Occupazione: Operaio/a

Riconoscimenti

  • Partigiana/o ( 1 ottobre 1943 - 23 ottobre 1944)

Scheda

Armando Grossi, nome di battaglia "Nino", da Leopoldo e Lucia Spadoni; nato l'1 luglio 1925 a Ozzano Emilia. Nel 1943 residente a Bologna. Licenza di scuola media. Tornitore.
Militò nella 1ma brigata Irma Bandiera Garibaldi e nella 66a brigata Jacchia Garibaldi. Operò a Castenaso e a Monterenzio.
Venne recluso in San Giovanni in Monte (Bologna) dal 2 marzo al 9 agosto 1944 quando fu liberato a seguito dell'azione gappista che ridiede libertà a tutti i carcerati politici.
Dopo aver partecipato al combattimento nei pressi della casa colonica di via Mazzacavallo (Budrio) contro i tedeschi il 21 ottobre 1944, fu catturato. Portato assieme ad altri 7 compagni a Medicina venne fucilato davanti alla stazione ferroviaria il 23 ottobre 1944.
Riconosciuto partigiano dall'1 ottobre 1943 al 23 ottobre 1944.

[Luigi Arbizzani]

E' sepolto nel Monumento Ossario ai Caduti Partigiani della  Certosa di Bologna ed è ricordato nel Sacrario di Piazza Nettuno.

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Bibliografia
Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese (1919- 1945)
Albertazzi A., Arbizzani L., Onofri N.S.
1985 Bologna ISB