Monumento Matteucci

Monumento Matteucci

1882

Scheda

Il raffinato monumento venne realizzato nel 1882 per commemorare l'esploratore Pellegrino Matteucci, morto a Londra dopo il rientro da uno dei suoi viaggi in Africa. Lo scultore Carlo Parmeggiani (1850 - 1918) concentra l'attenzione del visitatore sul sarcofago cui è adagiato l'intensa immagine di Pellegrino. La veridicità dei brani scultorei raggiunge esiti raffinati, senza cadere nel puro descrittivismo. Si noti la pelle su cui è adagiata la salma e i due brani di 'ricordi' quali sono il feretro funebre nella camera ardente o il paesaggio africano cui non mancano tende, palme e dromedari. Parmeggiani realizza in Certosa altri monumenti funebri ma la suo opera più conosciuta è sicuramente la scultura in bronzo dedicata ad Ugo Bassi, collocata nell'omonima via nel centro di Bologna.

For this monument Parmeggiani chose the iconographic theme of "lying", which recalls the image of the ancient theme of eternal rest. The element that most stands out is the presence of an animal skin beneath the resting figure of the deceased. Its presence recalls the activities of Pellegrino Matteucci (1850-1881). Originally from Ravenna, he undertook several eventful expeditions to Africa that were full of mishaps that eventually undermined his health to the point of taking his life. A further reference to his activity as an explorer is the bas-relief carved on the front of the sarcophagus portraying an African landscape, while to the right is depicted the display of the coffin in London before returning to Bologna, where the body received a huge welcome. The arch was granted free of charge by the city, and realised through public fundraising. The marble work was done by Parmeggiani, whose most famous work is the monument to Ugo Bassi located on the street of the same name in the city's historic centre.

Roberto Martorelli

Leggi tutto

Simboli

Eventi

Luoghi

Persone

Documenti
Apri mappa