Fucilazioni alla Certosa. Edera De Giovanni prima eroina della Resistenza

In via della Certosa sei partigiani, catturati nella zona di Monterenzio, vengono fucilati dagli uomini della CAS (Compagnia autonoma speciale) di Renato Tartarotti.
Sono Ettore Zaniboni, Egon Brass, Enrico Foscardi, Ferdinando Grilli, Attilio Diolaiti, Edera De Giovanni. L'autore della spiata, Remo Naldi, era stato arrestato, con una messinscena, assieme al comandante Zaniboni.
La giovane Edera è la prima eroina della Resistenza nel bolognese. Destinata con gli altri ad essere fucilata alla schiena, davanti al plotone di esecuzione trova la forza di voltarsi, in un gesto estremo di ribellione.

cronologia sala borsa

Persone

Vittime della rappresaglia

Luoghi