Belluzzi Raffaele

Belluzzi Raffaele

1839 - 1903

Note sintetiche

Scheda

Patriota, garibaldino, insegnante e politico. Dapprima insegnante, partì con Garibaldi per la Terza guerra d'Indipendenza. Dal 1870 si dedicò all’insegnamento e all’educazione; fu presidente della Società Operaia di Bologna e costituì, insieme a Filopanti e Carducci, la Lega per l’Istruzione del popolo. Fu tra i promotori e fondatori del Museo del Risorgimento, inaugurato il 12 giugno 1893, di cui divenne primo direttore. Nel corso degli anni per il Museo raccolse tramite amici e conoscenti centinaia di fotografie relativi all'arte e alla storia bolognese a lui contemporanea. Nacquero così tre poderosi volumi: il primo dedicato alla pittura (174 immagini); il secondo alla scultura e all'architettura (97 foto, pubblicato nel 2008); infine il terzo (152 fotografie, pubblicato nel 2000), dedicato a Bologna nella seconda metà del secolo XIX, parti I Monumenti, II Avvenimenti, III Festeggiamenti. Tale raccolta costituisce un importante mezzo per dare volto alla storia locale della seconda metà del XIX secolo. E' sepolto alla Certosa di Bologna, Galleria del Cinerario, parete nord, mensola 1999.

Così viene ricordato dal celebre commediografo Alfredo Testoni (1856-1931) nel suo "Bologna che scompare" edito da Zanichelli nel 1905: "Al Caffè del Pavaglione intavolavano lunghe ed animate polemiche Gioacchino Maccaferri, il dottor Lenzi e il prof. Francesco Rizzoli, mentre il prof. Raffaele Belluzzi escogitava gli argomenti da trattarsi alla Lega per l'Istruzione del Popolo, che nella sua sede in via Mercato di Mezzo, ebbe a conferenzieri i più forti ingegni: da Marco Minghettii ad Ernesto Masi, da Giuseppe Giacosa ad Enrico Ferri, da Cesare Albacini a Lorenzo Stechetti, da Aurelio Saffi a Giuseppe Ceneri. Il prof. Belluzzi (...) aveva creato la Lega per l'istruzione degli adulti: ed era pure l'anima di un Asilo Giardino per i bambini poveri. Il Panzacchi lo chiamava l'Impresario, appunto perchè il Belluzzi aveva sempre idee nuove, geniali per... far soldi. Scrisse nel 1876 un'operetta musicata dal maestro Parisini I fanciuli venduti, sempre per metter insieme danaro a beneficio delle sue istituzioni e si fece promotore di balli, di lotterie con un entusiasmo giovanile. Egli, di fede repubblicana, quando si trattava de' suoi piccini non badava a scritturare anche i moderati più moderati pur di riuscire nel suo intento. Di animo gioviale, sincero, buono, innamorato della sua città, scrisse buoni versi dialettali; ed è ricordato ancora il successo clamoroso ottenuto, traducendo in bolognese la nota poesia del Fusinato Suora Estella. (...) E il Belluzzi, forse, traducendo in Sor Stelleina la poesia del Fusinato, ebbe una punta satirica contro quella mania di recitazione."

Leggi tutto

Ha fatto parte di

Opere

Eventi

Luoghi

Persone

Multimedia
La società Operaia e il Mutualismo
La società Operaia e il Mutualismo

1860 - La società Operaia e il Mutualismo. Intervista a Fiorenza Tarozzi. A cura del Comitato di Bologna dell'istituto per la storia del Risorgimento italiano. Con il contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. www.vedio.bo.it

Bologna nella Restaurazione
Bologna nella Restaurazione

Bologna nella Restaurazione, 1814 | 1873. Intervista ad Otello Sangiorgi. A cura del Comitato di Bologna dell'istituto per la storia del Risorgimento italiano. Con il contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. www.vedio.bo.it

www.vedio.bo.it#sthash.V0NR1vdM.dpuf
Bologna post unitaria
Bologna post unitaria

Quadro socio politico della Bologna post unitaria nel periodo 1859-1900. Intervista ad Alberto Preti. A cura del Comitato di Bologna dell'istituto per la storia del Risorgimento italiano. Con il contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. www.vedio.bo.it

L'economia bolognese dall'unità alla grande crisi agraria - 1859 | 1880
L'economia bolognese dall'unità alla grande crisi agraria - 1859 | 1880

Intervista ad Alberto Preti. A cura del Comitato di Bologna dell'istituto per la storia del Risorgimento italiano. Con il contributo di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. www.vedio.bo.it

Documenti
Ehi! ch'al scusa - Strenna 1887
Tipo: PDF Dimensione: 17.66 Mb

Strenna Ehi! ch'al scusa 1887, anno VII - MDCCCLXXXVII, Società Tipografia Azzoguidi, Bologna

Mentana - II anniversario
Tipo: PDF Dimensione: 7.34 Mb

Raffaele Belluzzi, II° anniversario di Mentana - notizie dei bolognesi morti e feriti raccolte da Raffaele Belluzzi edite a spese del Comitato di Soccorso; Bologna, Tipografia Compositori, 1869. 

Notizie dei bolognesi morti e feriti
Tipo: PDF Dimensione: 7.34 Mb

Raffaele Belluzzi, 2° anniversario di Mentana, Notizie dei bolognesi morti e feriti, Bologna, Compositori, 1869

Quinto anniversario della Battaglia di Mentana
Tipo: PDF Dimensione: 140.61 Kb

Giosue Carducci, Nel quinto anniversario della Battaglia di Mentana, 1872. Bologna, ed. Zanichelli.

Bolognesi a Mentana (I)
Tipo: PDF Dimensione: 1.12 Mb

Ugo Pesci, La campagna dell'Agro Romano e la battaglia di Mentana, in I bolognesi nelle guerre nazionali, Bologna, Zanichelli, 1906.

Battaglia di Mentana (La)
Tipo: PDF Dimensione: 1.23 Mb

Victor Hugo, La Battaglia di Mentana, Nerbini, Firenze, 1907